Loading...

Ciò che vediamo è reale solo agli occhi, ciò che proviamo solo all’animo.
Le linee entrano in uno spaccato di esso per uscirne spezzate, rifratte, rinforzate. Quindi, linee nuove.

Perché?

CHI

Raffaele Rutigliano nasce a Barletta, vive a Roma, lavora a Napoli, ha amici a Piacenza, anche a Milano, si occupa di linee, di colori e inventa storie. Sposato e con due figli. Circondato da donne, uomini pochi. Adora Scarlett Johansson, Liz Fraser e Paula Scher.

QUANDO

Tutto è partito all’interno di una sala Server, dove per sconfiggere il freddo ha utilizzato l’unico mezzo a disposizione, un portatile, per scrivere i primi racconti. Da lì la messa on line di alcuni testi su “Storie al cubo”. Poi la prima pubblicazione del romanzo “Dentro la pelle dell’orso” con Onirica Edizioni. Sdiario.com, blog di Barbara Garlaschelli, è l’approdo finale. Ora dirige con Barbara Garlaschelli e Nicoletta Vallorani la collana “Sdiario” per le “Edizioni del Gattaccio” di Luciano Sartirana. Durante le sue trasferte a Napoli ha, inoltre, conosciuto Marco Bonifazi, pittore, che l’ha introdotto in alcune mostre di arte contemporanea per vie delle sue opere grafiche. Espone da un anno circa su Roma.

COME

La passione per l’arte è totalitaria. Scrittura, grafica, regia, montaggio video, musica, composizione. Ha collaborato e con diversi artisti, tra cui il regista Giancarlo Zagni. Ha inoltre intrapreso una collaborazione con le Edizioni del Gattaccio come coverista. Ognuno a suo modo ha contribuito a mutare il senso delle cose per Rutigliano: hanno mostrato che strade diverse possono essere percorse anche se non comprese in un dato momento. Tutto è possibile, nulla è impossibile.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi